La linea progressista

La Repubblica dei fake

È una settimana che non mangio. Ho paura di fare la fine di Marino. Oggi sono svenuto, ho battuto la testa. E sono diventato renziano. Porca paletta. Per dimenticare questo trauma mi sono ubriacato di vodka e ho avuto un’allucinazione: Madonna Maria Elena mi è apparsa e ha annunciato il mio prossimo concepimento. Di un Giovane Turco. Sono svenuto di nuovo. Ho battuto la testa di nuovo. Sono diventato renziano di nuovo. Allora alla fine ho ceduto: sono andato a pranzo con Verdini. Abbiamo mangiato come pazzi, poi io mi sono appartato un momento a recitare dei versi di Rilke a memoria e lui è fuggito, lasciandomi da pagare il conto e una cassa di champagne che si è preso per merenda. Porca paletta. Son proprio di sinistra. Il futuro entra in noi molto prima che accada, ma dipende da dove entra.

Ma torniamo alle vicende romane, compagni: la linea…

View original post 460 altre parole

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...