BUZZI E “L’ARTIGLIERIA POLETTI” PER REGOLARE I CONTI TRA LE COOP (Marco Lillo)

Triskel182

Buzzi

COSÌ ‘IL ROSSO’ AL TELEFONO NEL 2014, L’EX CAPO DELLA LEGA ERA GIÀ MINISTRO.

La frase è bellica ma svela un nodo tutto politico: quello del rapporto stretto delle cooperative rosse con la politica. “Io non ho ancora messo in campo l’artiglieria pesante, ma se vuoi metto in campo anche l’artiglieria pesante eh… arriva Giuliano Poletti!”. È il 16 giugno 2014, tre mesi dopo la nomina dell’ex presidente della Lega Coop (in quella veste presente nel 2013 all’assemblea dei soci della Coop 29 Giugno di Buzzi e compagni) a capo del ministero dello Sviluppo economico. Buzzi parla, sei mesi prima del suo arresto, con l’indagato Salvatore Forlenza, responsabile rifiuti del Cns, il Consorzio Nazionale Servizi di Bologna, che raggruppa una serie di coop rosse come la 29 giugno e la Cpl di Concordia, in provincia di Modena.  

View original post 356 altre parole

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...